Torna al blog

Il protocollo di sicurezza Cavatorta per fronteggiare l’emergenza Covid-19

In concomitanza con l’arrivo di Covid-19 in Italia, Cavatorta ha chiesto e ottenuto dalle Prefetture competenti la possibilità di mantenere attivi i propri poli produttivi per la presenza di impianti a ciclo continuo e perché impegnati nella fornitura di prodotti necessari in settori strategici quali agricoltura e allevamento. Abbiamo dunque ritenuto indispensabile adottare fin da subito specifiche misure di sicurezza per tutelare la salute dei nostri dipendenti e consentire loro di lavorare in piena serenità. Qui vi raccontiamo le principali attività portate avanti in tal senso.

Dispositivi di protezione e azioni di monitoraggio

Ci siamo attivati fin da subito, ancora prima che ci fossero indicazioni ufficiali da parte delle Istituzioni, acquistando opportuni dispositivi di protezione (mascherine e guanti) e distribuendoli quotidianamente ai nostri dipendenti. In questi giorni stiamo attivando inoltre la misurazione quotidiana della temperatura corporea per tutti i dipendenti, all’ingresso in azienda.

Abbiamo inoltre messo a disposizione dei gel disinfettanti in punti strategici dell’azienda, così da permettere a tutti di igienizzare le mani di frequente.

Formazione del personale e prevenzione

Abbiamo fornito ai nostri dipendenti informazioni dettagliate sui comportamenti da adottare per limitare la diffusione di Covid-19, seguendo le linee guida divulgate dall’OMS in merito al distanziamento sociale, alla corretta igiene delle mani, all’importanza del tempestivo riconoscimento di sintomi allarmanti e all’isolamento volontario in attesa di indicazioni da parte del proprio medico.

Per evitare assembramenti e limitare al massimo il contatto tra i dipendenti abbiamo provveduto inoltre a disattivare temporaneamente la possibilità di raggiungere la sede di lavoro tramite auto aziendali comuni, solitamente messe a disposizione dei dipendenti fuori sede. Alle persone che usufruivano di questa opportunità abbiamo chiesto di utilizzare la propria auto, così da evitare il contatto con i colleghi durante il viaggio.

Riorganizzazione degli spazi

Per garantire il distanziamento sociale, evitare assembramenti e limitare al massimo il contatto tra i dipendenti abbiamo riorganizzato opportunamente gli spazi di lavoro.

Misure studiate per il personale del reparto produzione

  • Distanziamento sociale e obbligo della mascherina
    I reparti produttivi sono caratterizzati da spazi molto ampi che permettono di rispettare le distanze di sicurezza senza alcun problema. A ulteriore tutela della salute di tutti, abbiamo reso obbligatorio l’uso della mascherina.
  • Chiusura spogliatoi
    Abbiamo deciso di chiudere gli spogliatoi utilizzati per il cambio d’abito a inizio e fine turno. Questo perché, pur con le dovute attenzioni, sarebbe stato difficile garantire le distanze minime di sicurezza. Per limitare il disagio di dover tornare a casa con l’abbigliamento da lavoro sporco, abbiamo fornito al personale del reparto produzione tute da lavoro monouso e coperture per proteggere i sedili delle auto.

Misure studiate per il personale amministrativo

  • Smart working
    Durante la Fase 1 abbiamo consentito e incoraggiato la modalità di smart working per tutti i dipendenti del settore amministrativo.
  • Riorganizzazione delle postazioni di lavoro
    Con il passaggio alla Fase 2 la maggioranza del personale amministrativo è tornata a lavorare in azienda. Per garantire le necessarie distanze di sicurezza abbiamo ridistribuito le postazioni di lavoro, sfruttando gli spazi a nostra disposizione. Questo ci ha permesso di offrire a tutti uffici ad uso esclusivo o destinati al massimo a due persone, lì dove lo spazio disponibile lo consente.
  • Messa in sicurezza delle aree comuni
    I locali comuni destinati alla consumazione dei pasti in pausa pranzo, messi a disposizione di chi non può recarsi a casa, sono rimasti aperti grazie alla cura di alcuni aspetti essenziali. Più nello specifico:
    • abbiamo dotato anche questi spazi di gel disinfettante;
    • abbiamo predisposto un ingresso contingentato, chiedendo ai nostri dipendenti di mantenere sempre le opportune distanze di sicurezza. 

Sanificazione

Abbiamo attivato un servizio di pulizia e sanificazione dei servizi igienici con una frequenza di tre volte al giorno, in coincidenza di ogni turno lavorativo.

Effettuiamo inoltre la sanificazione degli ambienti (servizi igienici, uffici, aree comuni per la pausa caffè…) una volta a settimana, durante il week end quando terminano le attività lavorative. Come richiesto dalla normativa entrata in vigore per la Fase 2, abbiamo sanificato anche gli aeratori e gli impianti di condizionamento e ripeteremo l’operazione con cadenza mensile fino a quando necessario.

Gestione dei fornitori esterni

Per quanto riguarda la gestione delle forniture in ingresso, gli autisti trasportatori scendono dal veicolo solo per farsi identificare e consegnare i documenti. In questa fase il contatto è limitato da pareti attrezzate che fungono da barriera fisica tra loro e i nostri impiegati del ricevimento.

Poi chiediamo loro di rimanere all’interno della cabina mentre il nostro personale si occupa delle operazioni di scarico del mezzo. Ai trasportatori abbiamo inoltre riservato dei servizi igienici.

Interruzione incontri vis-à-vis con i clienti
Per quanto riguarda i visitatori, abbiamo interrotto tutti gli incontri di persona con i clienti e disposto la sospensione di tutte le loro attività in azienda in attesa di specifiche indicazioni in merito dalle Istituzioni.

Articoli correlati

I principali aiuti alle imprese previsti dal Decreto Rilancio

La diffusione di Covid-19 in Italia ha prodotto non soltanto una difficilissima emergenza sanitaria, ma anche enormi danni economici. Qui raccogliamo i principali aiuti alle imprese previsti dal Decreto Rilancio (D.L. 34/2020), entrato in vigore il 19 maggio. Decreto Rilancio: i crediti d’imposta più importanti Il D.L. 34/2020 contiene numerosi crediti d’imposta pensati per aiutare […]

Leggi l'articolo

Emergenza economica: la nostra visione

Abbiamo vissuto e continuiamo a vivere un momento storico inaspettato e difficile che ci ha allontanati da tutto ciò che di normale c’era nelle nostre vite. Nonostante tutto, però, siamo certi che insieme riusciremo a ripartire. Crediamo che il miglior modo per tutelare il presente e il futuro dei nostri dipendenti sia quello di consentire […]

Leggi l'articolo
Torna al blog

Iscriviti alla newsletter Cavatorta