Progetto europeo EeBGuide: capire e applicare il Life Cycle Assessment

L’acronimo LCA sta per Life Cycle Assessment, ovvero Analisi del Ciclo Vitale di un prodotto o di un servizio in relazione al suo impatto ambientale, economico e sociale. Questo metodo di valutazione può essere opportunamente applicato in diversi settori, tra questi troviamo l’architettura e l’edilizia, in particolare in relazione alla scelta dei materiali e delle modalità di costruzione, ristrutturazione o demolizione di un edificio.

L’Unione Europea ha di recente contribuito alla realizzazione di EeBGuide: un progetto al quale hanno partecipato enti e professionisti provenienti da diverse nazioni europee che si propone di:

  • diffondere a livello europeo la metodologia LCA, quale concreto strumento di valutazione degli edifici e dei relativi materiali di costruzione, allo scopo di ridurre l’impatto ambientale di ogni fase che compone il loro ciclo di vita.
  • contribuire a sensibilizzare i cittadini europei sulle tematiche dell’inquinamento e del cambiamento climatico, informandoli sui benefici che le costruzioni a basso impatto energetico possono produrre.

Efficienza energetica e gestione delle risorse sono temi di fondamentale importanza negli ambiti dell’architettura e dell’edilizia: in particolare, elementi quali la dispersione del calore, la ventilazione, il raffreddamento, il sistema di illuminazione sono oggetto di studio e analisi nell’ottica di una riduzione progressiva del consumo energetico di un edificio. Tutti questi elementi possono essere appunto valutati attraverso l’LCA dal momento della progettazione e dell’individuazione dei materiali edili a quello della concreta realizzazione dell’edificio fino alla conclusione del suo ciclo vitale.

L’EeBGuide facilita l’applicazione di questo metodo fornendo a progettisti e costruttori una documentazione davvero approfondita a riguardo, liberamente consultabile sul sito del progetto: nello specifico viene offerta una guida tecnica dedicata ai prodotti edili nella sua parte iniziale e agli edifici nella sua seconda parte. Accanto al manuale, vengono offerti i modelli necessari per la compilazione di un report di analisi e alcuni casi studio relativi ad interventi di ristrutturazione di edifici esistenti e a progetti di costruzione di nuovi edifici.

A partire da questa documentazione è possibile applicare correttamente l’LCA sviluppando tutte le sue diverse fasi:

  • definizione degli obiettivi e delle singole fasi dell’intervento;
  • identificazione delle eventuali problematiche ambientali che interessano ogni singola fase della costruzione o della ristrutturazione dell’edificio;
  • organizzazione dei dati in una struttura logica, solida e in linea con le esigenze lavorative, interpretazione dei dati stessi tenendo conto di tutti i fattori in gioco e infine descrizione delle soluzioni che si desidera adottare in relazione ai problemi emersi;
  • comunicazione e condivisione efficace dei risultati dell’analisi.

Qui trovate il sito del progetto con tutta la documentazione che abbiamo brevemente descritto.

Foto di copertina

Kelvin Dickinson, Fort Lincoln Housing – Scheme 2 Rendering 01, su Flickr CC.