Torna al blog

Opera: la nuova installazione di Edoardo Tresoldi

Autore di opere di fama internazionale come Gharfa in Araba Saudita, Simbiosi nel parco Arte Sella in Trentino e la suggestiva Basilica nel Parco Archeologico di Siponto in Puglia, Edoardo Tresoldi stupisce ancora con una nuova installazione permanente di arte pubblica realizzata sul Lungomare Falcomatà a Reggio Calabria.

Stiamo parlando di Opera, una maestosa installazione composta da 46 colonne in rete metallica, ancora una volta, firmata Cavatorta. Le colonne si snodano lungo il percorso tracciato dal parco del Lungomare, svettano verso il cielo e si fondono con il panorama circostante dominato dal mare e dalle coste siciliane in lontananza.

Riprendendo le parole di Tresoldi:

il dialogo tra l’installazione e il luogo si manifesta nella logica distributiva del colonnato che non si adegua del tutto a quella del parco. Simile al controcanto in musica, la loro sovrapposizione funziona come due melodie diverse ascoltate nello stesso momento: attraversando il parco il visitatore incontra armonie e disarmonie tra i due sistemi architettonici.

Opera poi omaggia apertamente l’architettura classica, in una città che è stata una delle più antiche e floride colonie dell’Antica Grecia e in seguito città di fondamentale importanza per la storia di Roma. Il colonnato accoglie i visitatori in una nuova dimensione percettiva, un’inaspettata prospettiva di contemplazione. Consente loro di ammirare il paesaggio attraverso una struttura aperta e li guida in un percorso che stabilisce una connessione diretta tra terra, mare e cielo.

Opera e il suo contesto

Trattandosi di un’opera pubblica, l’artista ha voluto creare un’installazione che omaggiasse il contesto in cui è stata realizzata, un luogo in cui tante persone vivono momenti di quotidianità condividendo tempo e spazio e da cui si gode di una vista mozzafiato. 

«Lavorando sull’idea dell’opera pubblica, volevo creare un monumento che celebrasse un momento quotidiano delle persone che vivono il lungomare. – ha dichiarato Tresoldi in un’intervista pubblicata su Elle Decor

Il lungomare di Reggio Calabria è un luogo dove avvengono tante cose. C’è una relazione forte con gli elementi naturali dello Stretto: da lì si vedono la Sicilia e l’Etna per esempio e si possono ammirare una serie di fenomeni naturali che interagiscono con lo spazio. Ho voluto creare un monumento per celebrare la contemplazione dello Stretto e quindi giocare con gli elementi del parco in cui Opera si trova. Si tratta di un’architettura aperta che accompagna i momenti di contemplazione delle persone all’interno dello spazio.»

La trasparenza della Materia Assente permette a questo luogo di parlare di sé con un nuovo linguaggio e di definirsi attraverso tutto quello che lo circonda creando una dimensione poetica.

Opera invita alla condivisione, alla socialità e all’incontro, tutti temi che definiscono la contemporaneità sociale dell’installazione. Un vero e proprio appello a vivere le meraviglie di questa terra nel quotidiano e nelle diverse ore della giornata, alla scoperta di un paesaggio che muta grazie alla luce. Durante le ore diurne infatti, le colonne in rete metallica si fondono con i colori del mare e della natura circostante, mentre di sera vengono illuminate dal basso creando un’architettura definita e suggestiva, tutta da vivere.

Cavatorta ha ancora una volta offerto il suo contributo tecnico attraverso la fornitura delle reti metalliche protagoniste dell’installazione. Ancora una volta, siamo onorati di questa collaborazione e profondamente stupiti di fronte alle immagini di Opera.

FOTO
https://www.edoardotresoldi.com/opera/

Articoli correlati

Simbiosi: la nuova opera di Tresoldi in Trentino

A settembre 2019 Edoardo Tresoldi ha presentato Simbiosi, la sua nuova opera collocata all’interno del famoso parco Arte Sella che l’inverno scorso ha subito gravi danni a causa del maltempo e che, grazie a questo intervento, continua il suo percorso di rinascita. Arte Sella è una galleria d’arte a cielo aperto situata a Borgo Valsugana […]

Leggi l'articolo

Edoardo Tresoldi in mostra a Forlì

Presso la Fondazione Dino Zoli l’artista condivide con il pubblico le fasi di realizzazione della sua maestosa installazione in rete metallica che ha dato nuova vita alla Basilica paleocristiana di Santa Maria a Siponto in Puglia. Secondo la rivista Forbes Edoardo Tresoldi è uno degli artisti contemporanei più influenti d’Europa e recentemente ha incantato il […]

Leggi l'articolo
Torna al blog

Iscriviti alla newsletter Cavatorta